Ultimo Aggiornamento:Lunedì 20 Novembre 2017
Home Le strade della Grande Guerra

Le Strade della Grande Guerra
la Grande Guerra - Il Montello e il Piave PDF Stampa Email

Il Montello e il Piave

L'itinerario si sviluppa lungo la dorsale del Bosco Montello e la Panoramica orientata verso il Piave. Il luogo è particolarmente interessante per l'aspetto paesaggistico e suggestivo per i numerosi ricordi legati agli avvenimenti della Prima Guerra. Le tappe prevedono la sosta all'Osservatorio del Re, chiamato così in onore al Re Vittorio Emanuele III che dalle feritoie osservava le battaglie, quindi il Cimitero Inglese, il Sacello dove cadde con il suo aereo Francesco Baracca, le rovine dell'Abbazia di Sant'Eustachio, legata alla figura di Giovanni della Casa che vi scrisse “il Galateo”, fino all'Ossario di Nervesa della Battaglia che ospita le spoglie di oltre 9.000 soldati e quindi la storica Barca da Ponte, sulle rive del Piave fino al Tempio Votivo alla Madonna del Piave nell'Isola dei Morti.

Prenota
 
la Grande Guerra - Conegliano e Vittorio Veneto PDF Stampa Email

Conegliano e Vittorio Veneto

L'escursione attraversa la parte nord – est della provincia che ospita anche i musei più significativi più completi riguardante gli avvenimenti della Grande Guerra: dalle Grotte del Calieron, dove trovavano ubicazione i depositi austro – ungarici; a Conegliano con il famoso Castello di S. Salvatore e l'Osservatorio di Artiglieria e la Galleria situata proprio sotto il Castello; dal Museo della Battaglia a Vittorio Veneto a Palazzo Lucheschi, sede del Comando del 6° corpo d'Armata austro – ungarico ed il Teatro a Serravalle, magazzino per l'equipaggiamento austro – ungarico.

Prenota
 
la Grande Guerra - Cima Grappa, Crespano del Grappa, Pederobba e Possagno PDF Stampa Email

Cima Grappa, Crespano del Grappa, Pederobba e Possagno

Il percorso è situato nella parte estrema a nord – ovest della provincia. Prevede la visita di Cima Grappa con il Sacrario Militare in cui sono sepolti 12.500 caduti e la Galleria Vittorio Emanuele III che si sviluppa per più di 5.000 metri sotto il Monte Grappa, per poi fermarsi a Crespano del Grappa per la visita del Museo della Caserma Milano. Quindi, Pederobba che ospita il Sacrario Militare Francese, l'Abbazia di S. Bona di Vidor e, infine, Possagno per ammirare la splendida Gipsoteca del Canova, miracolosamente recuperata dopo i danni dei bombardamenti.

Prenota
 
«InizioPrec.12Succ.Fine»

Pagina 1 di 2