Ultimo Aggiornamento:Martedì 05 Ottobre 2021
Home Belluno

Belluno
A - Belluno: l'incontro tra due mondi PDF Stampa Email

BellunoIn uno dei suoi omaggi alla città natale, Dino Buzzati, grande scrittore e giornalista del Novecento italiano, dice che “l'incanto di Belluno e della sua valle è dato dall'incontro fra il mondo di Venezia con il marchio delle sue architetture inconfondibili e il mondo del nord con le montagne misteriose, i lunghi inverni, le favole. In città edifici che sono venuti su dal mare e case rustiche che sono venute giù dalle montagne, convivono a poche centinaia di metri con un effetto strano e abbastanza favoloso”. Il nome della città deriva dal celtico, belo-donum che significa collina splendente, proprio per la posizione favorevole che occupa nella Val Belluna, un'ampia valle verdeggiante aperta tra le montagne per una quarantina di chilometri a ridosso delle Dolomiti, dichiarate il 26 giugno 2009 Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

Le nostre Guide Turistiche vi faranno scoprire Piazza Duomo il cuore della città antica dove, si affacciano i palazzi dell'antico potere cittadino, il Palazzo Municipale in stile neogotico, il Palazzo dei Vescovi, oggi sede dell'Auditorium, il Palazzo Crepadona, costruzione cinquecentesca che oggi ospita la Biblioteca Civica ed è sede di mostre temporanee, la chiesa di S. Stefano, che conserva opere d'arte interessanti tra cui i due angeli lignei del genio bellunese della scultura Andrea Brustolon. Poco fuori la cinta muraria, si apre l'antico "Campedel" o Piazza dei Martiri, con la sua lunga passeggiata detta “listòn”.

NOTE:
- l'itinerario non prevede interni, salvo specifica richiesta
- tempi impiegati: 1h,45min
- Per garantire il distanziamento, servizio effettuato con sistema radiomicrofonico

Prenota

 

 


xnxx uporn.icu spycamera.club redrube tube8 xstarshub.com javfuck