Ultimo Aggiornamento:Friday 02 April 2021
Home Dalla A alla Zeta

Dalla A alla Zeta
PASQUA 2021 e i CAPOLAVORI DEL MUSEO DIOCESANO DI TREVISO PDF Print Email

Pasqua 2021

 
Nell'immagine un particolare del Piviale che le suore di Parigi hanno ricamato in celebrazione del 50° anniversario di sacerdozio di Papa Pio X, uno dei Papi Trevigiani. Il prezioso manufatto è conservato presso il Museo Diocesano di Treviso.

Il palazzo in cui è ospitato il Museo è importante quanto il Museo stesso. Si tratta delle “Canoniche Vecchie”, l’antica sede dei Canonici della Cattedrale di Treviso, una struttura di impianto antichissimo, più volte integrata e restaurata.
Il 7 maggio 1988, dopo parecchi anni di restauro, il Museo viene inaugurato. Ospita reperti provenienti dalla Diocesi di Treviso e pertanto testimoniano la storia territoriale e ne documentano l’evoluzione e la vivacità culturale in un periodo compreso tra il I e il XIX secolo, quasi 2000 anni di storia.
Comprende varie sezioni: archeologia, affreschi, sculture e lapidario, tessuti, pinacoteca e tesoro. Ci sono comunque anche altri elementi preziosi come un antifonario manoscritto su pergamena.
Ecco alcune delle opere conservate: tra gli affreschi, "Il martirio di Tomaso Becket" arcivescovo di Canterbury, uno dei più antichi della città (1260 ca); il Cristo Passo di Tomaso da Modena, l'artista trecentesco autore delle Storie di S. Orsola e della prima immagine conosciuta degli occhiali in storia dell'arte. Databile intorno alla fine del XV secolo, il Cristo coronato di spine, di Pietro de Saliba, nipote di Antonello da Messina. Di epoca rinascimentale e di gusto fiammingo i dipinti di Ludovico Pozzoserrato e di Leandro Bassano e un capolavoro del settecentesco Pompeo Batoni.
E, inoltre: la statua in argento del Patrono San Liberale, guerriero romano, realizzata nel 1600 come ex voto per la fine della peste, quella ricordata dal Manzoni nei Promessi Sposi.

 

 
GIOVANNI ANTONIO DA PORDENONE PDF Print Email

WhatsApp Image 2021-02-04 at 15.41.31

SANT'ANTONIO ABATE (affresco prima metà sec. XVI)

La devozione a Sant'Antonio Abate nel Quartiere di S. Giuseppe a Treviso

Il 17 Gennaio si celebra Sant'Antonio Abate uno dei più illustri e longevi eremiti della storia della chiesa, nato intorno al 250 in Egitto. Capostipite del Monachesimo e protettore, oltre che degli eremiti, anche degli animali domestici e delle stalle. Questo suo collegamento agli animali, si fa risalire ad un morbo, oggi conosciuto scientificamente come herpes zoster o, più comunemente, "fuoco di Sant'Antonio" che anticamente faceva molte vittime. I frati antoniani costruirono in Francia un ricovero per assisterli e curarli e il Papa diede loro il privilegio di allevare liberamente i maiali il cui grasso veniva usato come antidoto al morbo. I maiali degli Antoniani, tenevano al collo una campanella di riconoscimento.
Nel giorno in cui si ricorda il Santo, si benedicono quindi le stalle e gli animali e in alcuni paesi di campagna si usa ancora accendere dei fuochi in memoria "i fuochi di Sant'Antonio" con funzione purificatrice e fecondatrice che segnava il passaggio dall'inverno alla Primavera.
Nelle immagini, Sant'Antonio Abate è riconoscibile dal bastone pastorale, dalla croce a T, l'ultima lettera dell'alfabeto ebraico allusiva quindi alla fine, dal fuoco, da un maialino e da una campanella. 
Al Museo Civico di Treviso c'è una bella immagine: un affresco di Giovanni d' Sacchis, detto il Pordenone (PN 1483 - FE 1539) staccato nel 1937 dalla chiesetta annessa all'ospizio per i pellegrini dedicata al Santo e che si trovava a San Giuseppe fino alla sua distruzione per realizzare l'attuale cavalcavia. Beh, oggi potrebbe proteggere dai nuovi "pellegrini"  che arrivano o partono dal vicino Aeroporto.

 
TIZIANO "L'ANNUNCIAZIONE" PDF Print Email

tizianotrevisoTIZIANO: Annunciazione, 1520
olio su tavola 210x176

Il dipinto si trova all'interno della Cattedrale di Treviso, sul lato destro dell'altare maggiore,
nella Cappella Malchiostro, costruita all'inizio del sec. XVI dai Lombardo, una famiglia di scultori e architetti veneziani.
Broccardo Malchiostro era segretario del Vescovo Bernardo de Rossi (grande umanista e mecenate)
e proprio qui è sepolto circondato da pregevoli opere d'arte.
Questa Annunciazione non ha una composizione classica, rivoluziona l'iconografia spostando la posizione della Madonna e dell'angelo.
Sarà ispirazione per l'Annunciazione di Lorenzo Lotto a Recanati.

 
Andy Warhol PDF Print Email

andy_3.jpg

 

Andy Warhol rappresenta uno geni artistici piu' influenti del XX secolo.
Come molte grandi personalita', seppe esprimersi ...
in una moltitudine di discipline: pittura, scultura, regia, sceneggiatura,
produzione cinematografica,...

Warhol ha avuto un profondo legame con Venezia e in questo periodo,
nel territorio Veneto si e' concentrata l'attenzione sullo studio del
grande artista. Ad Asolo...
a Jesolo 2014, a Venezia presso la Fondazione Cini,...

Nacque a Pittsburgh da genitori immigrati dalla Polonia e di origine
molto modesta.
Dimostro' subito un grande talento e, dopo la laurea, lo stimolante
ambiente newyorkese gli offri' molte opportunita'; dopo la prematura
morte, divenne l'artista piu' comprato e venduto al mondo dopo
Pablo Picasso.

Realizzo' tantissime opere , molte delle quali sono diventate delle icone.

Essere ritratti da Andy Warhole' la conferma dello status sociale di alcuni
personaggi dell'epoca.

La pop art diventa democratica, entra anche nei supermercati, diventa
un bene di consumo.

Sono opere provocatorie che ebbero un'estesa diffusione, anche
alimentata dall'aumento dei consumismo in seguito al boom economico;
portano Andy Warhol a simbolo dell'uguaglianza sociale;
l'inventore della pop art riesce ad avvicinarte e a vendere le sue opere
anche al consumatore medio che fino a quel momento era stato e si
sentiva escluso dal mercato artistico, rende accessibile l'arte a tutti,
liberandoloa dal ruolo elitario che fino a quel momento aveva assunto.

Con lo stesso spirito, rivisita grandi opere del passato, sperimenta altre
forme di comunicazione, crea attivita' d'avanguardia.

 Warhol.jpg

 
«StartPrev12NextEnd»

Page 1 of 2
xnxx uporn.icu spycamera.club redrube tube8 xstarshub.com javfuck