Visita Guidata Gratuita a Villa Emo Drucken

villa emoSabato 23 Marzo 2019 ore 15.30

TROVIAMOCI A VILLA EMO, patrimonio dell'Unesco! 

Un incontro per avviare un PROGETTO di rilancio

La recente decisione di vendere Villa Emo a Fanzolo, quella che piu' di tutte e' stata realizzata come il Palladio l'aveva concepita e disegnata, fa molto riflettere. Siamo capaci di rilanciare il nostro territorio, gia' troppo contaminato da strutture industriali e da case senza armonia, allo stesso modo in cui si e' riusciti a superare la crisi del primo cinquecento attraverso la creazione della civilta' delle Ville Venete?

Alla fine del 1400, l'impossibilita' di sviluppare i commerci in Oriente a causa dei Turchi e la scoperta dell'America che sposta le vie dei mercati, induce la Serenissima a ripensare alla sua economia. I veneziani decidono di trasformarsi da navigatori a contadini, di cambiare la loro vita marinara, in vita di campagna. Bonificano il territorio, lavorano la terra e "trasferiscono" il loro palazzo in terraferma.
Non c'e' alcuna aulicita'. Rispetto a Venezia, lo stile, pur elegante, e' sobrio. Nasce un'azienda agricola d'avanguardia, dove la vita si regola con la mediazione tra otio e negotio, il tempo per leggere i filosofi antichi e l'organizzazione razionale del lavoro nel terreno da far produrre.

Villa Emo condensa i concetti di bellezza, funzionalita' e armonia tra architettura e paesaggio; tutti elementi cardine per le costruzioni del Palladio
Gli Emo, tra i nobili veneziani, si distinguono per le tante imprese in campo militare e nella vita pubblica della Serenissima. Furono i primi ad importare dall'America, la coltivazione del mais che contribui' a dar lavoro ai contadini e a migliorarne la qualita' della vita con un prodotto piu' nutriente rispetto al sorgo rosso che si produceva fino a quel momento.

Entrando in Villa Emo, dal grande salone centrale completamente affrescato, si domina tutta la campagna circostante; ci si trova all'interno e, nello stesso tempo, immersi nella natura. Le prime immagini ad affresco che il visitatore vede, sono la rappresentazione del buono e del cattivo governo. Proprietario e pittore, in questo caso Giambattista Zelotti, vogliono che questo sia il messaggio principale: l'attenzione al buon governo. Poi gli affreschi delle stagioni, per saper regolare i tempi della semina e del raccolto, essendo la Villa luogo principalmente di lavoro e, ancora, le arti liberali, per introdurre al momento della riflessione sulla bellezza.

Per la partecipazione:

è necessario preacquistare biglietto ingresso e auricolari:
€ 15,00

ridotto* € 10,00:
* studenti fino a 25 anni
* soci Italia Nostra
* ospiti del Centro Guide Turistiche

gratuito fino ai 14 anni

N.B. La cifra liberamente offerta relativa alla Visita Guidata, sarà destinata ad una BORSA di STUDIO per giovani studenti che riusciranno ad elaborare un progetto per rilancio e gestione di Villa Emo. Elaborato che potrà costituire il progetto pilota per altre Ville Venete

 

E' necessaria la prenotazione.
Preiscrizione tramite mail entro il 19.3.19 a: Diese E-Mail-Adresse ist gegen Spambots geschützt! JavaScript muss aktiviert werden, damit sie angezeigt werden kann.
Per info  342.6138992

 

N.B. Stante l'interesse, si potranno aprire, nello stesso pomeriggio, altre fasce orarie di visita